M6700 DELL WORKSTATION 3° GENERAZIONE

27/04/2016

M6700 DELL WORKSTATION 3° GENERAZIONE


Il Dell Precision M6700 appartiene alla categoria di workstation high-performance ed è disponibile con un numero di componenti superiori alla media. Inoltre, Dell offre anche una configurazione molto flessibile tramite il suo negozio online in modo da poter configurare il laptop in base alle esigenze personali. Attualmente ci sono nove diverse CPUs fino alla Intel Core i7-3940XM, quattro diverse schede grafiche professionali (FirePro o Quadro), quattro modelli di schermo e molte combinazioni per l'archiviazione. E' comprensibile che Dell faccia pagare questa ampia offerta di prodotti, ma c'è da dire che forse Dell in alcuni casi tira troppo la corda. Il prezzo delle workstations Precision M6700 attualmente parte da 1449 Euro (~$1874) per la configurazione base (Core i5-3320M, AMD FirePro M6000). Presumibilmente, Dell in origine chiedeva addirittura 2190 Euro (~$2832). In aggiunta al prezzo del negozio online, bisogna aggiungere l'IVA. Il nostro modello di test monta una CPU Intel Core i7-3920XM, una AMD FirePro M6000, 8 GB di RAM, uno schermo Full HD ed un solid state drive da 512 GB.

Abbiamo rilevato un prezzo di circa 5200 Euro (~$6726) per il nostro modello di test nel negozio online. Tuttavia, Smart Card reader, lettore di impronte digitali o webcam non erano disponibili unitamente alla scheda grafica AMD al momento della recensione.

Case

Piccole irregolarità sulla cover del display

Già conosciamo l'ottimo case del precursore Dell Precision M6600. Non rileviamo alcuna differenza nella qualità o nella costruzione. Anche le piccole irregolarità sulla cover del display rilevate si notano anche in questo dispositivo. Per il resto, il case è molto solido e rigido; sebbene la cover del display cede leggermente e l'area di appoggio dei polsi si flette un po' sopra lo slot ExpressCard. Uno dei piedini si trova sotto la batteria, quindi il portatile non ha una buona stabilità in assenza di questa. Come di consueto, la cover inferiore si apre rimuovendo due viti e consente l'accesso ai componenti vitali. Il peso appena sotto i 3.75 kg è nella media di questa classe ed ovviamente fa considerare questo dispositivo per un utilizzo da scrivania.

Connettività

Nulla di nuovo nemmeno in questo capitolo. L'ampia offerta di interfacce è soddisfacente e non lascia nulla da desiderare. C'è anche una porta a 6-pin FireWire 400, inclusa alimentazione. Ci sono porte addizionali da aggiungere tramite lo slot ExpressCard se queste interfacce non dovessero bastare. Per collegare monitors esterni ci sono una DisplayPort, una HDMI ed una porta analogica VGA. A nostro parere, le interfacce sono distribuite in modo perfetto e riducono i problemi di spazio che possono creare i cavi quando si collegano le periferiche.

Lato Frontale: gancio del display
Lato Sinistro: Kensington lock, 2x USB 2.0, FireWire 400, jacks audio, card reader, masterizzatore Blu-Ray, Smart Card reader, ExpressCard 54/34
Lato Posteriore: LAN, VGA, HDMI, eSATA/USB 2.0 combo
Lato Destro: Wi-Fi slider, 2 USB 3.0, DisplayPort

Comunicazioni

E' installato un Intel Centrino Ultimate-N 6300 a/b/g/n come modulo Wi-Fi e trasmette sia in 2.4 GHz che a 5 GHz. Le tre antenne installate assicurano una perfetta ricezione ed una velocità di trasmissione teorica fino a 450 Mbit/s. Sebbene il Bluetooth 4.0, una webcam da 720p ed una Gigabit LAN coprano la gamma standard di dotazioni di questo dispositivo, non sono tutte incluse nella configurazione base ed hanno un costo extra. L'UMTS può essere facilmente installato considerando la presenza delle antenne necessarie. Il Dell Wireless 5560 (HSPA+) MiniCard è disponibile per un costo aggiuntivo poco inferiore ai 200 Euro (~$258).

Sicurezza

Ci sono diverse opzioni di sicurezza nel BIOS, che forniscono ampie possibilità. Il sistema, vari settaggi di amministrazione così come il dispositivo di archiviazione possono essere protetti con una password. C'è anche una opzione che consente solo passwords sicure. Il Trusted Platform Module ed il servizio Computrace sono disattivati sul nostro dispositivo di test, ma entrambi possono essere attivati semplicemente selezionando le apposite caselline, quando necessario. Inoltre, ci sono un lettore di impronte digitali, un lettore Smart Card ed una codifica del drive per proteggere i dati da accessi non autorizzati.

Manutenzione

Le ventole ed i componenti principali possono essere raggiunti facilmente tramite l'unità base. Gli slots RAM sul lato inferiore sono occupati e ce ne sono altri due liberi sotto la tastiera. Lo slot UMTS è vuoto, così come quello mSATA e lo slot per inserire un hard drive da 2.5 pollici.

Garanzia

Dell fornisce una garanzia da 36 mesi con un servizio on-site per il primo giorno lavorativo (in aggiunta alla normale garanzia di 24 mesi). Questo servizio può essere esteso se necessario. Ad esempio, con un supporto pro da 5 anni ad un costo aggiuntivo di 650 Euro (~$840).

Dispositivi di Input

Tastiera

Come nel Precision M6600, la tastiera è buona con la sua battuta media, la silenziosità e l'alto contrasto delle etichette. La stabilità delle superfici è stata notevolmente migliorate. La tastiera cede solo in modo minimo quando si digita su questo modello e solo nella zona destra applicando una moderata pressione. Sentiamo solo la mancanza di una retroilluminazione che il nostro dispositivo non ha, ma che può essere richiesta come optional. Le combinazioni di tasti FN, qualche hot keys ed il tastierino numerico completano il pacchetto e ci lasciano una impressione molto positiva.

Touchpad/Pointstick

Il touchpad è grande abbastanza per gli standards attuali ma sarebbe opportuno, specialmente per le gestures multi-finger, un po' di spazio in più. Per il resto, la scorrevolezza, la risposta ed i tasti con rivestimento in gomma sono molto buoni, il che rende questo sostituto del mouse complessivamente buono. Il Pointstick include tasti dedicati ed è al livello gli HP EliteBook e ThinkPad W per l'usabilità. Essendo preciso e facile da usare, fornisce argomenti validi per lasciare a casa il mouse.

Tastiera vista complessiva (layout QWERTY)
Tastiera sinistra
Tastiera destra
Touchpad

Display

Dell offre quattro diverse scelte per lo schermo per i suoi 17 pollici Precisions. Lo schermo HD+ come modello entry-level, che è installato come standard nella configurazione base, ed ha una risoluzione da 1600x900 pixels. Inoltre, uno schermo Full HD con ampi angoli di visuale, uno schermo Full HD RGB-IPS ed uno schermo Full HD 3D Vision Pro. Lo schermo standard Full HD è installato sul nostro dispositivo di test ed è molto bilanciato in termini di rapporto prestazioni/prezzo.

 
  309
cd/m²
330
cd/m²
318
cd/m²
 
  251
cd/m²
278
cd/m²
271
cd/m²
 
  257
cd/m²
273
cd/m²
269
cd/m²
 
 
Distribuzione della luminosità
X-Rite i1Pro 2
Massima: 330 cd/m² Media: 284 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 76 %
Al centro con la batteria: 279 cd/m²
Contrasto: 507:1 (Nero: 0.548 cd/m²)

Abbiamo rilevato un valore di luminosità da 251 cd/m² a 330 cd/m² con nove diversi punti di misurazione, un buon prerequisito per molti campi di applicazione. La luminosità media di 284 cd/m² non solo è sufficiente per una stanza luminosa, ma anche per l'esterno evitando però la luce diretta del sole. La luminosità resta invariata, quando si usa solo la batteria. Nonostante la variazione dei punti di luminosità non si notano punti più chiari o più scuri su sfondi monocromatici. Anche il calo di luminosità nella parte inferiore si nota poco ad occhio nudo.

Al mattino, cielo coperto
M6700 FHD vs. sRGB (t)

Il contrasto da 507:1 supera nettamente lo standard dei laptop inferiore a 200:1 e si nota anche con i colori più saturi. Questo è estremamente positivo in particolare con le immagini, con i films e con i giochi consentendo una rappresentazione più naturale e vivida. Lo spettro di colore copre quasi tutta la gamma sRGB. Solo cyano e magenta non sono coperti. Gli utenti che necessitano una ampia copertura della gamma di colore possono scegliere lo schermo opzionale IPS-RGB che ha anche angoli di visuale più stabili ed un contrasto superiore (non l'abbiamo testato).

Gli angoli di visuale non raggiungono i livelli degli schermi IPS testati precedentemente, ma comunque sono buoni considerando i consueti standards TN. I contenuti restano virtualmente stabili in orizzontale ed i colori hanno sbiadiscono leggermente con una predominanza del rosso e con un calo di luminosità. In cambio, non si notano modifiche dei colori in verticale, ma l'immagine sbiadisce in modo evidente quanto si guarda lo schermo dall'alto. I colori si invertono invece quando si guarda lo schermo dal basso, ma i contenuti restano leggibili.

Angoli di visuale: Dell Precision M6700

Prestazioni

Come detto nell'introduzione, uno dei principali punti di forza del Dell Precision M6700 sono le numerose opzioni di configurazione per i componenti. E' possibile selezionare gli elementi in base ad un principio modulare e dotare il portatile in base alle singole esigenze. Due sezioni del nostro dispositivo di test sono quasi perfettamente equipaggiate con una CPU Intel Core i7-3920XM ad un SSD da 512 GB. Sebbene la scheda grafica AMD FirePro si collochi nella fascia dei modelli low-end entry-level di questa serie, l'abbiamo trovata molto competitiva per quanto riguarda le prestazioni. E' possibile configurare fino a 32 GB di memoria ed un dispositivo di archiviazione addizionale nello slot mSATA vuoto e nel bay vuoto da 2.5 pollici.

Informazioni di sistema: Dell Precision M6700

Processore

Conversione MP3 tramite iTunes

L'Intel Core i7-3920XM attualmente è la seconda CPU mobile in termini di velocità. Con un clock massimo di 3900 MHz ed 8 threads contemporaneamente, nessun campo di applicazione dovrebbe essere un problema per questo processore. I risultati del test sono buoni, o per essere più precisi, molto buoni. La conversione tramite iTunes sono stati da record x55.9. La conversione video tramite MediaEspresso 6.5 sono stati altrettanto veloci con questa CPU ed i nostri due films di test sono stati convertiti nel nostro formato test iPhone in 130s e 146s.

Il calcolo wPrime 1024m è stato effettuato in 220s ed il calcolo superPi 32m in 531s. Sono stati raggiunti 6495 punti (single-core) e 24603 punti (multi-core) nel Cinebench R10 64bit (Cinema 4D benchmark). Si tratta di risultati top che possono essere superati dalla più veloce Core i7-3940XM o dalle CPUs desktop.

Non abbiamo notato throttling della CPU anche con scheda grafica e processore sotto carico. Il concetto Dell di dotare scheda grafica e processore con una ventola ha un effetto molto positivo. HWinfo64 ha registrato un consistente clock rate da 3600 MHz ed una temperatura massima del core di 95 °C in Furmark e Prime95. Naturalmente, le ventole girano a velocità massima sotto carico.

Le prestazioni quando si usa la batteria raggiungono quasi gli stessi risultati rispetto al collegamento alla rete elettrica. Un drastico throttling della CPU non si nota; sia che il Turbo Boost sia abilitato che disabilitato.

Cinebench R10 Shading 32Bit
10283
 
 
 
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
19710
 
 
 
Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
5045
 
 
 
Cinebench R10 Shading 64Bit
7835 Points
 
 
 
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 64Bit
19756 Points
 
 
 
Cinebench R10 Rendering Single CPUs 64Bit
5132 Points
 
 
 
Cinebench R11.5 OpenGL 64Bit
68.27 fps
 
 
 
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
7.11 Points
 
 
 
Cinebench R11.5 CPU Single 64Bit
1.58 Points
 
 
 
Aiuto

Prestazioni di sistema

I singoli componenti lavorano perfettamente insieme non mostrano alcun collo di bottiglia. La configurazione RAM da 8 GB potrebbe andare un po' stretta a lungo termine in base al campo di applicazioni, ma non sembra essere un problema per il nostro test. I video editors probabilmente faranno un upgrade del dispositivo di archiviazione in modo da non dover usare un dispositivo esterno. La potenza grafica e del processore sono in linea ed offrono risultati ideali per la maggioranza delle applicazioni. L'editing di immagini, la conversione, l'editing video ed i progetti 3D non sono un problema per questa workstation. Come detto nella sezione prestazioni grafiche, li limiti si notano nel settore CAD dove la AMD FirePro mostra prestazioni molto varie in base al software utilizzato.

6.4
Windows 7 Experience Index
Processore
Calcoli per secondo
7.7
Memoria (RAM)
Operazioni memoria per secondo
7.9
Grafica
Prestazioni desktop con Windows Aero
6.4
Grafica Gaming
Grafica 3D business e gaming
6.4
Hard disk Principale
Valore trasferimento dati disco
7.9
PCMark Vantage Result   21085 punti
PCMark 7 Score   5287 punti
Aiuto

Soluzioni per l'archiviazione

Crucial M4 mSATA (non incluso)
mSATA limitato a SATA II

Sono possibili molte opzioni di configurazione per quanto riguarda l'archiviazione con due hard drive bays ed uno slot addizionale mSATA slot, con possibilità ampie di upgrade dei dispositivi di archiviazione. Sono possibili vari arrays RAID come combinazioni SSD-hard drive o solo SSD. Il nostro modello di test monta un SSD Samsung P830 con una capacità da 512 GB. I costo aggiuntivo per un SSD da 512 GB attualmente è di 943 Euros (~$1219) nella configurazione base sul negozio online. Lo slot mSATA ha una velocità SATA II indicata nel manuale ed ha raggiunto tale limite nel nostro test pratico con Crucial M4 mSATA SSD, che è limitata a 270 MB/s (lettura, possibili quasi 500 MB/s sulla porta SATA III). In termini di prestazioni pure, non ci sono motivi di critica dell'hard drive Samsung. Solo i presso potrebbe creare qualche sussulto in senso negativo.

Samsung SSD PM830 (512 GB)
Valore Minimo di trasferimento: 294.3 MB/s
 
 
 
Valore Massimo di trasferimento: 331.7 MB/s
 
 
 
Valore Medio di trasferimento: 323.7 MB/s
 
 
 
Tempi di accesso: 0.1 ms
 
 
 
Burst Rate: 211 MB/s
 
 
 
Utilizzo CPU: 1 %
 
 
 

Scheda Grafica

L'AMD FirePro M6000 fa parte delle AMD professionali di fascia media ed ha 2 GB di memoria grafica GDDR5 con un memory bus da 128 bit. Il clock del core grafico fino ad 800 MHz adatta dinamicamente la velocità in base alle esigenze. La Intel HD Graphics 4000 integrata sul processore non è abilitata.

La perdita di punteggi rilevata in alcuni benchmarks risulta insolita. Mentre altri dispositivi mostrano alcune differenze in percentuale minima, abbiamo rilevato margini anche del 100%, ad esempio nel Cinebench OpenGL Shading. Questo potrebbe essere dovuto ai drivers non ottimizzati. In qualche caso, non abbiamo provocato downclocking con i benchmarks via Furmark né overclocking nei giochi come Crysis, il che è possibile grazie alla funzione AMD PowerTune. Solo in alcuni casi abbiamo rilevato punteggi elevati.

La FirePro M6000 ha raggiunto 10283 punti nel Cinebench R10 32 bit (varie misurazioni) e sorprendentemente solo 7835 punti nella versione 64 bit (normalmente si registrano punteggi identici in questo caso). Il primo risultato è sufficiente per il top rank del nostro grafico di confronto ed i punteggi più bassi restano comunque nella top 10. Il risultato di 67.5 punti raggiunto dalla Nvidia Quadro K5010M è superato nel Cinebench R11.5 con 68.27 punti, il che certifica che la FirePro ha una buona capacità complessiva nell'OpenGL.

13761 punti nel 3DMark 06 e 10744 punti nel 3DMark Vantage sono riconducibili alla fascia consumer. Il 3DMark 11 non è stato eseguito, nemmeno con l'aggiornamento della scheda grafica alla versione 9.002 del 26/10/2012 che abbiamo installato appena prima della fine del test, in modo da stabilire un valore di confronto con il benchmark SPECviewperf 11.

In particolare, i drivers professionali spesso hanno notevoli vantaggi in termini di prestazioni con ogni aggiornamento rispetto alla versione precedente. Poiché le prestazioni differiscono utilizzando il driver FirePro preinstallato driver.

Le prestazioni grafiche si riducono marginalmente con la sola batteria. I risultati del test parzialmente inferiori (3 - 5%) sono dovute ad un piccolo throttling della CPU. L'AMD System Monitor mostra un clock GPU di 800 MHz.


Articoli recenti